Post in Italiano

Comprare e vendere su Etsy: alcune opinioni

Ho aperto il nostro negozio su Etsy sette anni fa, erano i primi di marzo. Non é stata una decisione presa in un giorno e soprattutto fatta in poco tempo. Dopo i mercatini di Natale a cui io e mio zio abbiamo partecipato ho iniziato a visitare regolarmente il sito, letto il “manuale del venditore”, fatto ricerche per capire come scrivere un titolo, imparare e fare delle foto decenti, descrivere in maniera efficace gli articoli che volevo pubblicare, studiare inglese a dodici anni dalla maturità.

CHI SIAMO

Mio zio crea delle colorate e simpatiche decorazioni in legno e gioielleria etnica. E’ lui l’artigiano della famiglia. Nella zona della Sicilia da cui proveniamo non c’è mai stato del vero turismo e poi certi oggetti si vendono solo d’estate nel mercatino sul lungomare dove la gente passeggia dopo cena e si rilassa. Ho avuto un’altra riflessione: lavorare all’aperto montando e caricando e smontando e scaricando scatole é un lavoraccio che non si può fare ad oltranza, senza poter immaginare quello che gli artigiani stanno vivendo sulla pelle in particolare quest’anno. All’epoca ero senza lavoro e dunque avevo tutto il tempo per approfondire e imparare qualcosa di diverso che ero sicura mi avrebbe aiutato anche nel futuro. Alla luce degli eventi che stanno capitando ora in tutto il mondo mi reputo soddisfatta degli sforzi che faccio per avere un negozio online interessante e creativo. Mi impegno nel migliorarlo per compensare la perdita delle vendite che lui avrebbe potuto fare di persona.

VENDERE OGGETTI FATTI A MANO

La prima vendita arriva all’inizio di luglio 2013. Sono due fermaporta, non uno ma ben due. Destinazione : America. Dopo l’attimo di euforia arriva il panico. Come incartarli? e spedirli? Opto per la carta regalo e il nastro, aggiungo la ricevuta e tutta contenta mi dirigo all’ufficio postale del paese. Ho sperato a lungo in una risposta dell’acquirente, una mail, una recensione. Niente. Dopo sette anni e circa trecento vendite posso chiaramente ammettere che il momento più emozionante di questa attività non é ricevere la notifica della vendita (e dunque dell’incasso) ma il messaggio del cliente che ti conferma la ricezione del pacco ed è felice di quello che ha ricevuto. Mi sta incoraggiando. E’ proprio in quel momento che ho la motivazione a continuare.

Vendere on-line senza competenza specifica e con pochissimi soldi è arduo. Risulta complicato gestire un sito se non ha il tempo da dedicarci anche chi le competenze le ha. Il mio personale cruccio sono le visualizzazioni: se non ho inserito le giuste parole chiave nessuno vedrà l’inserzione. Se poi la fotografia risulta sfocata e neutrale ci saranno ancora meno probabilità che venga acquistata. Mi ci sono voluti 5 anni per capire come funzionava questo meccanismo chiamato digital marketing. Ed è vero anche che migliorando la comprensione dell’inglese ho avuto maggiori possibilità di leggere, ascoltare e guardare lezioni e articoli guida, cosa che continuo a fare settimanalmente sui blog e gruppi di Facebook.

Nel frattempo ho anche migliorato una linea di collane di stoffa e altra bigiotteria che portavo già in giro nei mercatini estivi in Sicilia, mi sono trasferita a Malta e ho finalmente iniziato a lavorare in biblioteca dopo 10 anni dalla laurea magistrale in Conservazione dei beni culturali. Trasferirmi a Malta è stato fondamentale per parlare e scrivere in inglese quasi fluentemente. Infatti circa il 70% degli articoli che ho inviato in questi anni è arrivato in America, Canada, Australia, Giappone, Thailandia, Singapore, Israele grazie alle inserzioni in inglese e le risposte rapide che ho dato via email.

Aprire questo negozio ha cambiato i miei interessi. 

Dieci anni fa non leggevo affatto articoli di moda e tendenze, come non mi interessava leggere di psicologia e tecniche di comunicazione. Da quando curo questo spazio e da poco anche questo blog, la sfera dei miei interessi si é ampliata. Oggi leggo probabilmente più saggistica che letteratura rispetto a tempo fa, ma credo sia naturale quando si lavora in una biblioteca universitaria. Confesso inoltre che il marketing è un campo di studi davvero applicabile ovunque.

SCEGLIERE CON CONSAPEVOLEZZA

Ma perchè ho scelto proprio Etsy e non un altro marketplace ti starai chiedendo, mia cara lettrice.

Perchè ne ho apprezzato la filosofia, il messaggio che passa attraverso il loro sito. Per primi hanno sostenuto il progetto di piantare nuovi alberi per compensare le emissioni dovute al trasporto internazionale. E’ una  piattaforma specifica dove si trovano sia memorabilia che oggetti curiosi vintage e non solo e anche tanto tanto design in senso ampio e artigianato di ogni tipologia. Per non parlare di arte e illustrazioni. E’ davvero un luogo creativo e ideale per comprare regali.

Di seguito ci sono dei link che ho trovato interessanti, per chi vuol saperne di più.

Le guide all’acquisto di Etsy:

https://help.etsy.com/hc/it/articles/115013196707-Come-acquistare-un-articolo-su-Etsy?segment=shopping

https://help.etsy.com/hc/it/articles/115015521108-Fare-acquisti-su-Etsy-un-introduzione?segment=shopping

https://help.etsy.com/hc/it/articles/115015410208-Suggerimenti-per-fare-acquisti-sicuri-su-Etsy?segment=shopping

Siti utili a chi non ha mai acquistato su Etsy: 

https://www.aranzulla.it/come-funziona-etsy-1126972.html?fabm=file

https://www.matrimonio.com/forum/etsy-com-sito-affidabile–t372762

https://hobby.alfemminile.com/forum/avete-mai-comprato-su-etsy-fd1273715

https://it.bestshopping.com/opinioni-negozio-etsy.html

Our collection · Post in Italiano

Portachiavi artigianali in legno d’ulivo

Gli alberi d’ulivo crescono dappertutto a nord e sud del Mediterraneo e sono facilmente riconoscibili anche per chi non conosce particolarmente le piante. La sua forma nodosa e il grosso tronco ne fanno un’opera d’arte naturale. Ma prima di parlare dell’utilizzo del suo legno e dei suoi frutti vorrei fare presente anche l’aspetto storico e simbolico di questo arbusto, presente da millenni nella cultura e religione. Se era già considerato sacro per Greci ed Ebrei, assume maggiore rilievo l’uso del rametto d’ulivo con la religione e tradizione cristiana, è generalmente oggi considerata come pianta simbolo di pace e fratellanza.

L’Olea Europea ha tantissime proprietà terapeutiche.

L’olio è sia alimento che medicina mentre con le foglie si possono fare decotti e infusi che

sono degli antifiammatori naturali.

In Italia la diffusione dell’ulivo è in tutte le regioni e proprio per questo in quelle regioni che ne sono ricche, nell’arco dei secoli si è diffusa una grande tradizione dell’artigianato del legno. Sin da tempi antichi e medievali, si realizzano oggetti unici dalle irregolari venature scure che hanno l’odore intenso e profumato del suo legno. Ebanisti, tornitori e altri artisti del legno hanno realizzato numerose opere scultoree nelle chiese, raffigurando santi e beati, pulpiti e altre decorazioni e nelle abitazioni private come giocattoli, cornici e altri oggetti ornamentali

Chi tiene un monile di ulivo ha amore e rispetto verso la natura

e se sceglie di acquistarlo artigianale ha anche coscienza e rispetto del lavoro,

dell’ingegno di quell’uomo o quella donna .  

Mio zio, da sempre grande appassionato di questo legno crea dei semplici portachiavi a forma di animale usando dei pezzetti di ulivo provenienti dalla potatura annuale dell’albero. Con la stessa dima che usa per fare le calamite in abete, ritaglia con il seghetto alternativo la forma del portachiavi, che dopo modella con la carta vetrata. Appone con il trapano un piccolo foro su ogni portachiavi per poter inserire in seguito un filo di cotone che intreccia e annoda o un cavetto semirigido di acciaio ed un anello in acciaio inossidabile. Perche’ abbiano un effetto finale ancora piu’ liscio al tatto e un colore vivido, li tampona con dell’olio per il legno che li rende poco assorbenti all’acqua. Sono quasi tutti pezzi unici, fatti solo da lui e sono davvero pratici, solidi e duraturi. Il mio e’ un delfino che uso ogni giorno per aprire il portone di casa. La sua forma lo rende facilmente riconoscibile quando lo cerco nella borsa. Anche non guardoci dentro.

Per vederli tutti visita il sito : mediterraneanart.etsy.com

Our collection

How a gecko, a butterfly and a turtle can make positive vibes at home

Hand-painted wooden decoration for desk, shelf, wall. Made of wood, cut and smoothed, it has been painted by hand with acrylic colors and then with protective varnish.
The gecko is a very common reptile in temperate climate areas and has several peculiarities that distinguish it: the ability to adapt and change colors, its legs manage to adhere to various types of surfaces and still the equipment of the voice instead of a hiss which allows to communicate with each other. It is harmless but above all useful, in fact it feeds on insects, for its intervention it is appreciated in homes. For many cultures it represents adaptability, regeneration, strength and survival skills. It is also a symbol of eternal friendship.

Sperm whale made of wood cut and smoothed, hand painted with acrylic colors and then with protective varnish. Unique piece very special thanks to the copper tail, obtained from scraps of other processes. Eyes are made from a nail and a leather disk.
On the back a string of twine will allow you to hang it in the direction you like most.

https://www.etsy.com/listing/618478486

Sea turtle inspired by the Mediterranean species “Caretta Caretta”.
Made of wood cut and smoothed then painted by hand with acrylic colors and protective varnish. As unique piece this colorful decoration can be also hung on the veranda, as long as not directly to the sun’s rays that can alter its color. An enclosed envelope contains the kit to fix it on the wall in the position you like best.

https://www.etsy.com/listing/209203590

Carved and painted unique butterflies for a nursery and baby room. They are different in shape and colors, hand painted on both sides. Choose the way you like to hang them, they do not have any hole. Use a strong double-sided tape and personalize your wall!

Our collection

Handmade linen peg bag : a special housewarming gift

When the time to arrange our wardrobes comes, we never know where and how arrange small accessories such as belts, scarves or socks. At home we started using a linen peg bag as solution for tidying up and it was also an original gift idea for Christmas.

It looks like a girl’s dress instead it is a bag. It can hold towels, linen, socks, clothes pins, wool or crochet kits. Equipped with a hanger sewed inside, it can be easily hung and moved in the wardrobe, behind the door or on the wall. In addition to the central hole where you can store whatever you want, two external pockets are as well sewn. It is very resistant because fabric is double. It is a unique piece because it is made with fabric remnants. Look at other available colors here:

https://www.etsy.com/listing/545041309

Does not matter if it is a bit messed up, I still feel happy when I am in a place I can call home. When I make order in room spaces and arrange objects, I also put my ideas in order and reflect on what to do next.

Our collection

A wooden fish mobile : unique carved and painted marine decorations

The first time I decided to go out with my uncle looking for some driftwood was not as easy as I thought while closing the house door. I can still remember it was in January in the early afternoon.

Once there, I got in mind the same place but during the summer season when it looks so noisy, full of umbrellas and inflatables. In front of me then I could see just an isolated sandy beach. Wherever there were trunks, large stones and an overall smaller space than I could remember. In winter storms waves are so long that they halve the depth of the entire beach, but it is also true that the erosion of the coasts is visible without technical tools. In short, I got lost in my environmental thoughts when, after listening to my name, I turned back to look at my uncle’s bag. It was full. I looked at mine. It was empty. Wisely he suggested swapping our shopping bags so he could gather two or three more driftwood before going back home.

Later, he made a more accurate selection of wood. Those which were discarded would rather go into the stove, others would stand aside for a while to check they would not have “disagreeable guests”. It would be a pity to make a wooden mobile and then find out to burn it into the stove! After “quarantine” those will be used to create fish mobiles. It depends on the length of a single branch how big and high will become a wall decor. 

Regarding other wooden decor and magnets as fish, butterflies, swans, geckos so on are made of fir that is sold in boards of different sizes and thickness in carpentry stores. On each board (approx size is 28″x 40″) first he draws the contours shaped with the template, trying to leave as little scrap as possible (which will eventually only end up on the stove) and then starts to carve. The following step is smoothing. The latest phase is painting while listening to the radio.

During winter months as of February and March, his whole apartment is full of boards where literally lie all these “creatures”. 

Fish mobiles follow a different process. Usually, their eyes are painted one part at a time if not color of the iris would be mixed with the white of the pupil. All wooden decors are painted first of color on both sides, but on magnets and wall decors finishing is made on one side only.  Once the paint has dried, drilling is the following step so then every part is ready and he can make mobiles.

A wooden fish mobile : unique carved and painted marine decorations

https://www.etsy.com/listing/450966756/

Our collection · Post in Italiano

Lo scampolo di fresco lana: Sciarpa ad anello in tessuto floreale rosso fatta a mano

Fin da ragazzina mi hanno insegnato a fare sempre domande per capire la natura delle cose e la mia insegnante di storia e filosofia ha lasciato un gran segno nel mio modo di pensare e fare. Per ogni cosa cerco una causa ed un effetto, possibili connessioni esistenti…solo pensando in questo modo sento di raggiungere una migliore comprensione di un fatto o comportamento e un diverso livello di significato per qualcosa, oggetto o astrazione.

Un’altra cosa poi che fa parte di me e che ho appreso in particolare dalle donne di casa, nonna e mamma, è riciclare il più possibile, con riferimento a vestiti, tessuti e finiture come bottoni, cerniere e quant’altro. Detto ciò vorrei raccontare di una, o meglio due collane sciarpa.

Gianna, una cara amica di famiglia, conservava da circa trent’anni uno scampolo di tessuto che le aveva regalato la cognata quando ancora lavorava in una fabbrica di tessuti su in Veneto. Erano tempi in cui dalle parti dove sono cresciuta si comprava la stoffa al mercato o dalla signora Raffa o al Cubo Magico (le uniche mercerie della zona che vendevano tessuti per abiti). Allora non tutti avevano il guardaroba acquistato in negozio, piuttosto si facevano gli abiti in casa, soprattutto ai bambini e signore. Mi torna in mente quando da bambina vedevo spesso sul tavolo della cucina carta velina puntata con gli spilli sopra strisce di stoffa di formato diverso e alcune donne del paese invitate o per cucire con mia mamma o per discutere su come rifinire o modificare un capo. Mi piaceva ascoltare le loro conversazioni sul nuovo numero della rivista di moda con tutti i cartamodelli che si passavano e si scambiavano e su quello del catalogo di Postal Market dove potevano trovare nuovi spunti e idee.

Durante le scorse vacanze natalizie Gianna e il marito erano da miei a cena e si discuteva che al giorno d’oggi si compri “fatto e buono” perche’ non si ha più tempo da dedicare alla realizzazione di un unico capo e anche perché in zona è ormai difficile trovare commercianti di stoffa.
E’ così fu che Gianna ricordò di avere a casa un bellissimo scampolo di qualità regalatole molto tempo prima che in parte aveva utilizzato cucendo una maglia ma che le erano rimaste due “strisce di stoffa” che non sapeva come usare. Appena mi chiese se ero interessata per crearci qualche gioiello in tessuto, diedi un’occhiata a mia madre che annuì e risposi entusiasta: <<Certo! Adoro le stoffe vintage, ti fanno pensare e viaggiare con la mente>>.

E’ fu così che mia mamma, con le sue abili mani qualche giorno dopo, mettendo in pratica le misure e le constatazioni da esperta, sostenendo di non poterli trasformare in tubolari (vedi qui sotto) perché la stoffa si potrebbe deformare al passaggio delle perline, era d’accordo nel cucire due sciarpe ad anello. Facendo una prova davanti allo specchio e pensando che con tutti i bei bottoni contenuti nelle nostre scatole di latta qualcuno da abbinare ci sarebbe sicuramente stato.

Delle due realizzate, una si trova in America, regalata dal figlio alla madre per Natale. L’altra è invece pronta a continuare la sua storia e il suo viaggio….

Se hai domande e curiosita’ scrivimi su mediterraneanart@libero.it

Our collection

Get Instant Discounts!

I would like to share with you a great deal on our ETSY SHOP to let you know us better and get a change to buy for less unique Mediterranean crafts and jewels

Visit our IG or Pinterest profile

copy and paste your discount coupon code for all our READY to SHIP items.

If you need some more time to think and to choose what is the best for you and your beloved, just see in details the items and ADD them to favourites.

You will be able to get your discount anyway.

Copia di F. Scott Fitzgerald

Don’t miss the deal and get in touch with us on

Facebook Page

Pinterest profile

Instagram profile

Tumblr profile

Twitter profile